Come mettere al sicuro gli account social

Ad oggi diventa sempre più importante mettere al sicuro i propri account social. Questi rientrano all'interno della strategia e diventa prioritario che l'attività svolta non venga ostacolata da tentativi di hackeraggio.

E' fondamentale quindi seguire alcuni consigli per cercare di ridurre la probabilità di manifestazione di questi tentativi, in modo da poter lavorare senza ostacoli.

Eccone qui alcuni:

1. Non usare una password facile o già usata altrove: modificala con frequenza e evita di condividerla con tante persone;

2. Configura subito l'autenticazione a due fattori;

3. Non cliccare su link sospetti: Meta non invia mai messaggi privati su Messenger per informare di violazioni o problemi con l'account social;

4. Attenzione alle app a cui dai (e hai dato) accesso: attenzione alle informazioni concesse, soprattutto se di modifica;

5. Acquisisci e salva i codici di accesso in un posto sicuro;

6. Assicurati di aver inserito come dati di contatto indirizzo email e numero di telefono attivi;

7. Crea la pagina Facebook da un profilo personale con nome e cognome reali: questo ti aiuterà per verificare le tua identità, in caso di hackeraggio;

8. Per Instagram attiva la notifica quando qualcuno si logga da un altro dispositivo;

9. Quando ricevi un'email da Meta, verifica che l'indirizzo email sia realmente di Meta: controlla all'interno della guida di Meta a questo link https://www.facebook.com/business/help/372703956148310 , per verificare che l'indirizzo email sia uno di quelli menzionati;

 

E' fondamentale tenere a mente alcune attività da svolgere nel momento in cui si opera sui social media. Questo ci consentirà di essere meno soggetti ad attività di hackeraggio, sempre più diffuse all'interno del mondo dei social.

 

Speriamo che questi consigli possano esserti stati utili. E' importante lavorare con professionalità per il cliente ed essendo i social un'attività fondamentale all'interno della strategia web, bisogna preservare il più possibile il lavoro svolto per non perdere il suo potenziale.

Le ultime dal blog

Google indicizzerà tutti i siti web con Googlebot Smartphone dal 5 Luglio 2024

Google non indicizzerà i siti che non sono ottimizzati per i dispositivi mobili dopo il 5 luglio 2024. Se un sito sito web non sarà accessibile tramite uno smartphone, Google non lo indicherà più e non lo classificherà. L'iniziativa di indicizzazione mobile-first di Google, avviata nel 2016, verrà completata il prossimo 5…
leggi tutto

Utilizzo di ChatGPT per Traduzioni in E-Commerce

Nel vasto e dinamico panorama globale dell'e-commerce, l'abilità di instaurare una comunicazione efficace con un pubblico internazionale assume un'importanza sempre più marcata. In un contesto commerciale che, grazie alla diffusione di...
leggi tutto